logo

News Generali

Visualizza la descrizione
Nascondi la descrizione

"ECOBONUS" - LA NUOVA GUIDA DELL'AGENZIA DELLE ENTRATE

E' stata pubblicata la nuova versione della Guida «Le agevolazioni fiscali per il risparmio energetico» a cura dell’Agenzia delle Entrate che illustra, tra l’altro, le novità dell’“Ecobonus”, relative alla cessione del credito, alla luce del recente Provvedimento n.165110 del 28 agosto 2017.
 
In particolare, la Guida riepiloga la disciplina della detrazione IRPEF/IRES per gli interventi di riqualificazione energetica degli edifici, realizzati sia su singole abitazioni che su parti comuni condominiali, anche alla luce delle modifiche introdotte, da ultimo, dalla legge di Bilancio 2017.
 
Come noto, infatti, la legge n. 232/2016, oltre a confermare la proroga, fino al  31 dicembre 2017, della detrazione IRPEF/IRES nella misura “potenziata” del 65% per i lavori di riqualificazione energetica su edifici, ha previsto, altresì, per i soli interventi che riguardano l’intero condominio, la proroga della detrazione fino al 31 dicembre 2021.
 
Inoltre, sempre con riferimento ai lavori di efficienza energetica su parti comuni condominiali, è stato previsto un aumento della percentuale di detrazione in ragione dell’intervento effettuato, che dalla misura ordinaria del 65% viene elevata al:
 
·     70% se l’intervento riguarda l’involucro dell’edificio, con un’incidenza superiore al 25% della superficie disperdente lorda dell’intero edificio,
 
·     75% se l’intervento è finalizzato a migliorare la prestazione energetica invernale ed estiva e consegua almeno la qualità media di cui al DM 26 giugno 2015.
 
A tal riguardo, la Guida conferma che, in entrambe le ipotesi, la detrazione si applica su un ammontare delle spese non superiore a 40.000 euro moltiplicato il numero delle unità immobiliari che compongono l’edificio e deve essere ripartita in dieci quote annuali di pari importo.
 
Sempre in merito ai lavori condominiali, l’Agenzia delle Entrate approfondisce la nuova disciplina della “cessione del credito” per i contribuenti che, su opzione, decidono di cedere la detrazione spettante alle imprese esecutrici dei lavori o ad altri soggetti privati.
 
In merito, la Guida conferma le nuove modalità operative, già contenute nel Provvedimento dell’AdE n.165110 del 28 agosto 2017, per porre in essere la cessione del credito d’imposta per gli interventi di riqualificazione energetica su parti comuni condominiali, che valgono sia per i soggetti “incapienti”, che per i contribuenti che accedono al cd. “Ecobonus” per interventi condominiali “incisivi”.

"PATTO PER LO SVILUPPO" DELLE AREE COLPITE DAL SISMA - ISTAO - RICOGNIZIONE PROGETTI

la Regione Marche con deliberazione di Giunta n. 1513 del 18 dicembre 2017 (in allegato) ha individuato nell'ISTAO (Istituto Adriano Olivetti), il soggetto atto a svolgere la funzione di Segreteria tecnica nel processo di redazione di un "Patto per lo Sviluppo" con l'obiettivo di "definire un quadro di riferimento programmatico che consenta alla Giunta Regionale di attivare le iniziative necessarie al rilancio delle aree colpite dal sisma, attraverso un modello diffusivo da estendere all'intero territorio regionale".

 

"Il Patto per lo Sviluppo è inteso quale atto programmatorio, in grado di rappresentare il quadro generale di strategia, gli obiettivi, le priorità, i meccanismi di integrazione tra le risorse, i macro interventi che poi saranno declinati e attuati nell'ambito di ciascun strumento attuativo (es. i POR, i singoli Accordi di Programma per le aree interne, il Piano di Azione locale per i GAL, ecc.), le linee guida per i singoli macro interventi. L'elaborazione e attuazione del Patto consentirà alla Regione di operare in un quadro unitario di programmazione degli interventi di sviluppo ricorrendo all'uso integrato delle risorse, in ragione della dimensione e complessità degli interventi per lo sviluppo socio-economico dell' area colpita".


"Il potersi dotare di un importante strumento programmatico come il Patto, può anche creare le condizioni per intercettare ulteriori risorse nazionali nei territori colpiti".

Ora l'ISTAO - in forza di tale incarico  - sta procedendo ad una ricognizione dei progetti - privati e pubblici - che possano contribuire al rilancio economico e sociale del cratere.

 

Per questo motivo invitiamo tutte le imprese, interessate ad essere coinvolte nel redigendo "Patto per lo sviluppo", a  formulare proposte di progetto (secondo il fac-simile allegato) relative ad investimenti che possano in qualsiasi modo incidere sullo sviluppo dell'area colpita dal sisma.

E' nostro obiettivo raccogliere nel breve periodo proposte progettuali (scheda allegata), che verranno successivamente trasmesse all'ISTAO, da inviare all'indirizzo di posta elettronica  chiarelli@confindustria.ap.it.

 

Delibera

Scheda progetto

10° EDIZIONE DEL PREMIO VALORE LAVORO

Il Premio offre un pubblico riconoscimento a quelle realtà produttive che, attraverso progetti concreti, abbiano  creato opportunità di sviluppo per l’azienda, tutelando al contempo la crescita e l’occupazione, che abbiano promosso la formazione dei propri dipendenti, che abbiano dato ospitalità e spazio a giovani per tirocini o per stage.

 Il Premio è aperto a tutti gli imprenditori, le cui imprese abbiano sede operativa e/o produttiva nel territorio regionale, indipendentemente dalla loro ragione sociale e dal settore in cui operano. Scaricate quindi il regolamento e candidate la vostra azienda per condividere con aziende-istituzioni-cittadini le buone pratiche realizzate all’interno della vostra realtà imprenditoriale.

L’apposita documentazione è scaricabile sul sito e http://www.regione.marche.it/Regione-Utile/Lavoro-e-Formazione-professionale/News-ed-Eventi/Post/15201 oppure  ai seguenti link:

- REGOLAMENTO

- SCHEDA DI ISCRIZIONE

La scadenza per le candidature è fissata per il 10.11.2016

L’evento finale con la proclamazione dei vincitori è previsto per il 16 dicembre.

2° EDIZIONE CONCORSO "RIPENSIAMO IL FUTURO"

Dalla scuola nuova linfa per il futuro delle imprese. Un principio cui Confindustria Fermo crede da sempre, realizzando progetti mirati. Fra questi il concorso "Ripensiamo il futuro", giunto  alla  seconda edizione. Il bando, promosso dal Comitato Piccola Industria di Confindustria Fermo, presieduto da Roberto Carcinali, con il patrocinio della  Provincia di fermo ed il sostegno della camera  di Commercio, si propone in continuità con il PMI DAY, di mettere in risalto le idee  degli studenti per l'economia e l'industria italiane. Dopo il successo riscosso nella precedente edizione, il nuovo concorso è stato arricchito da significative novità. la prima: la partecipazione è stata estesa agli studenti delle scuole medie  inferiori e superiori di tutta Italia; la seconda riguarda le tipologie degli elaborati.

Le domande di partecipazione dovranno essere inviate entro il 28 aprile 2014.

Bando

Domanda di partecipazione

3° EDIZIONE CONCORSO "RIPENSIAMO IL FUTURO"

E' prorogato a sabato 9 maggio 2015 il termine utile per la trasmisisone dell'elaborato e della relativa domanda di partecipazione al Concorso che premia con borse di studio i migliori lavori e i migliori elaborati degli studenti delle Scuole medie e superiori italiane riguardanti temi legati al mondo del lavoro, dell'impresa, dell'economia.

Domanda di iscrizione

Bando